Qui racconto vita, design, nefropatie e cavoli vari.

Scaldate bittorrent (o altro sistema illegale equivalente) e procuratevi "The Dresden Files", una serie di telefilm del 2007 che mi ha parecchio divertito.

Che roba è? Il protagonista, Harry Dresden, professione mago (*wizard, non prestigiatore), aiuta la polizia di Chicago a risolvere casi improbabili.

Si tratta quindi di una ben riuscita commistione di fantasy e trame gialle, con una discreta dose di ironia. Le trame si snodano tra varie minacce soprannaturali da affrontare per risolvere misteri criminali.

Sebbene nessuno ci creda, la magia è reale, compreso tutto quello che comporta: vampiri (la favolosa Bianca, per esempio), licantropi, criminali ladri di corpi e via horrorificando.

I personaggi sono interessanti, in particolare il protagonista, disincantato e tormentato il giusto, e il suo mentore Bob, lo spirito di uno stregone maledetto e imprigionato nel proprio teschio dal medioevo, che dopo vari secoli è divenuto leggerissimamente sarcastico e cinico.

Le trame gialle sono interessanti e ben scritte, mai scontate anzi, spesso veramente sorprendenti nella conclusione. I dialoghi sono spesso frizzantini e gradevoli.

Perché vederlo: la serie è molto ben fatta e sono solo una dozzina di episodi. Si trova in italiano.

Perché non vederlo: non saprei perché.

blog comments powered by Disqus
Commenti? Opinioni? Divergenze?
Scrivetemi o contattatemi su Twitter, oppure visitate il mio sito professionale
<